A22, Fugatti: "Accordo su concessione col Ministero solo a condizioni favorevoli"

"Però, se non verranno prese in considerazione le criticità - ha precisato - non c'è alcun vincolo che ci obblighi a sottoscrivere l'accordo. Anche se l'auspicio è di andare avanti"

"L'accordo sul rinnovo della concessione dell'A22, seppur auspicabile con il ministero delle Infrastrutture e Trasporti, non deve essere raggiunto a tutti i costi. La firma dei soci pubblici di A22, Regione e Provincia autonoma di Trento in testa, ci sarà solo se le condizioni saranno favorevoli, a partire dagli investimenti e dal sistema tariffario". Lo ha detto il presidente della Giunta trentina, Maurizio Fugatti, nel corso di una comunicazione al Consiglio provinciale. Fugatti, inoltre, ha affermato che l'atteggiamento del ministero sulla concessione A22 è stato centralistico ma si è detto fiducioso di "andare avanti con la trattativa, ma nel rispetto dei soci locali". "Però, se non verranno prese in considerazione le criticità - ha precisato - non c'è alcun vincolo che ci obblighi a sottoscrivere l'accordo. Anche se l'auspicio è di andare avanti". Altrimenti, come ha affermato nella replica, "si apre la strada della gara".
   

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento