A22, Fugatti: "Accordo su concessione col Ministero solo a condizioni favorevoli"

"Però, se non verranno prese in considerazione le criticità - ha precisato - non c'è alcun vincolo che ci obblighi a sottoscrivere l'accordo. Anche se l'auspicio è di andare avanti"

"L'accordo sul rinnovo della concessione dell'A22, seppur auspicabile con il ministero delle Infrastrutture e Trasporti, non deve essere raggiunto a tutti i costi. La firma dei soci pubblici di A22, Regione e Provincia autonoma di Trento in testa, ci sarà solo se le condizioni saranno favorevoli, a partire dagli investimenti e dal sistema tariffario". Lo ha detto il presidente della Giunta trentina, Maurizio Fugatti, nel corso di una comunicazione al Consiglio provinciale. Fugatti, inoltre, ha affermato che l'atteggiamento del ministero sulla concessione A22 è stato centralistico ma si è detto fiducioso di "andare avanti con la trattativa, ma nel rispetto dei soci locali". "Però, se non verranno prese in considerazione le criticità - ha precisato - non c'è alcun vincolo che ci obblighi a sottoscrivere l'accordo. Anche se l'auspicio è di andare avanti". Altrimenti, come ha affermato nella replica, "si apre la strada della gara".
   

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento