Bolzano, Venezia e Trento città più care d'Italia

Tolta Venezia, dove ormai i prezzi sono tarati unicamente sui turisti, il Trentino Alto Adige è la regione più cara per le famiglie

Bolzano e Trento città più care d'Italia, tre le due, sulsecondo gradino del "podio", Venezia, città ormai a misura di turista. Tolta l'anomalia lagunare si può dire che il Trentino Alto Adige è la regione con i prezzi più alti della Penisola.

I dati arrivano con l'annuale analisi dell'Unione Nazionale Consumatori sull'aumento del costo della vita (dopo il rapporto di gennaio, che si riferiva all'anno 2017, nel quale Trento era quinta, mentre Bolzano era comunque al primo posto).

In testa alla graduatoria dei capoluoghi piu' cari, in termini di maggior spesa, si conferma Bolzano, con il picco dell'inflazione, 1,6%, equivalente, per una famiglia da 4 componenti, ad una spesa supplementare su base annua di 895 euro (681 per la famiglia tipo Istat da 2,4 componenti), contro una media per l'Italia di 193 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al secondo posto Venezia, dove il rialzo dei prezzi dell'1,1% determina un aumento del costo della vita, per una famiglia di 4 persone, pari a 515 euro (402 per la famiglia media Istat) e, terza Trento, dove l'inflazione dello 0,9% comporta un aggravio annuo di spesa di 459 euro (284 per famiglia tipo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus: tutti i dati in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento