Casse Rurali, bilancio 2011: utile in calo, crescono le sofferenze

Passano dal 2,4% al 3,2% le sofferenze e l'utile scende da 58,7 a 50 milioni di euro. Questi i dati essenziali del bilancio 2011 delle Casse Rurali trentine esaminato dall'assemblea dei soci

Passano dal 2,4% al 3,2% le sofferenze e l'utile scende da 58,7 a 50 milioni di euro. Questi i dati essenziali del bilancio 2011 delle Casse Rurali trentine esaminato  dall'assemblea dei soci. La raccolta diretta ammonta a 12,5 miliardi di euro (-1,1%), l'indiretta a 3,8 miliardi (+4,8%) e la raccolta complessiva a 16,3 miliardi (+0,2%). I crediti restano stabili a 12,2 miliardi di euro. Il carico fiscale aumenta del 34%. "Alle normali difficolta' di un momento di crisi si aggiunge una forte tensione di liquidità che rende più difficile fare il mestiere di banca", ha detto responsabile del settore Casse Rurali della Federazione, Ruggero Carli. "Ciò nonostante le Casse hanno mantenuto la porta aperta verso chi ha bisogno di sostegno finanziario, pur in presenza di una domanda più contenuta e della consapevolezza che il credito porta con sé dei rischi che sono aumentati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei boschi di Pinè: cacciatore spara agli amici

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Guida Michelin 2020: ecco i ristoranti "stellati" in Trentino

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

Torna su
TrentoToday è in caricamento