Cantina di Mori commissariata fino a marzo 2019

Il neoassessore Tonina ha decisoo di prorogare il commissariamento da parte della Proviincia nella cantina sociale indagata per frode

I NAS nella Cantina Sociale di Mori

La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore Mario Tonina, ha prorogato al 31 marzo 2019 il termine di chiusura della gestione commissariale della Cantina sociale di Mori Colli Zugna, confermando l’avvocato Roberto Bertuol come Commissario.

La gestione commissariale era stata disposta, lo scorso mese di gennaio, in seguito alle dimissioni dell'intero Consiglio di amministrazione e dalla contestuale apertura di un'indagine della Magistratura, a tutt'oggi ancora in corso per una presunta frode. La decisione della proroga è maturata nelle ultime settimane, previo confronto con lo stesso commissario e con la Federazione trentina della Cooperazione.

L'assemblea convocata per il prossimo 14 dicembre si terrà comunque, ma si limiterà all'approvazione del bilancio e costituirà nel contempo occasione per rendere un aggiornamento informativo ai soci. Entro il 31 marzo 2019 il Commissario dovrà quindi convocare nuovamente l’assemblea sociale per la nomina delle relative cariche sociali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

Torna su
TrentoToday è in caricamento