Motori: due start-up trentine al primo e secondo posto a Car Innovation 2016

Brain e Bermat, due start-up trentine legate al mondo dell'auto, sono state premiate alla kermesse Car Innovation 2016, dedicata a motori ed innovazione

I motori trentini rombano alla "Car Innovation 2016" fiera di innovazione del settore che si è tenuta a Milano e che ha visto  premiate due startup trentine legate al mondo delle auto. Si tratta di Bermat, una piattaforma per la creazione di auto personalizzate che permette la scelta di design, finiture e performance e di Brain, che ha sviluppato un sistema di telemetria per motociclisti e sport legati ai motori., arrivate rispettivamente al  primo ed al secondo posto nella  competizione promossa da Euro Engineering e Digital Magics.

«Sia Bermat che Brain - sottolinea Jari Ognibeni, amministratore delegato di Industrio, incubatore  di innovazione trenntino - sono due delle più innovative iniziative in cui abbiamo investito nel 2015. Il nostro modello di acceleratore si concentra su valorizzare e portare al successo iniziative che lavorano sull’ecosistema industriale del nostro paese, sviluppando prodotti nuovi e modelli di business innovativi. Il premio Car Innovation 2016, conferito dalle principali aziende leader internazionali nel settore automotive, conferma l’ottimo lavoro fatto da noi investitori ma soprattutto l’energia e la determinazione che le startup mettono nel loro lavoro tutti i giorni».


 «Per me l’automobile - commenta Matteo Bertezzolo, fondatore e amministratore delegato di Bermat Srl - non è un semplice mezzo di trasporto ma anche e soprattutto la proiezione del proprio stile sul mondo esterno, è un accessorio che fa risaltare la persona, alla stessa stregua di un abito di eccellente fattura. Oggi sempre più persone vogliono distinguersi e avere un’auto che faccia risaltare la loro personalità, non si accontentano più di quello che il mercato offre. Nel 2015 ho fondato Bermat per rispondere a queste esigenze, offrendo un prodotto che superi i limiti che oggi i car maker hanno nel rispondere alle esigenze di questo tipo di personalizzazione».


«Abbiamo lanciato poco più di un mese fa il nostro prodotto sul mercato attraverso la piattaforma Kickstarter - racconta Simone Grillo, fondatore e amministratore delegato di Brain Sr - e abbiamo già diverse centinaia di clienti che da tutto il mondo aspettano il loro Brian One. Il successo di oggi arriva dopo più di 6 mesi di lavoro e lo sforzo di un team di 8 persone. Ora siamo pronti a rivoluzionare il modo in cui la gente utilizza e si diverte in motocicletta».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

Torna su
TrentoToday è in caricamento