Benzina oltre i 2 euro sull'Autobrennero, Codacons: "Intervenga il Governo"

Appello a salvini e Di Maio da parte del coordinamento consumatori: "Siamo i più cari in Europa dopo la Svezia"

Italia al 2° posto per prezzo medio di carburante in Europa, ma potrebbe essere al 17. Colpa delle tasse. A dirlo è il Codacons, coordinamento di associazioni a difesa dei consumatori, che lancia un appello al  nuovo Governo: "Salvini e Di Maio devono intervenire con urgenza perché rincari e speculazioni sui carburanti determinano conseguenze negative sull’intera economia nazionale, finora nessun provvedimento è stato annunciato"

La questione non è certo nuova ma è tornata di attualità con la notizia allarmante di ieri: il prezzo della benzina ha superato i 2 euro al litro sulla A22. "“Sull’Autostrada A22 del Brennero i distributori hanno adeguato i listini alla pompa con prezzi che raggiungono 2,08 euro al litro per la benzina – spiega il presidente Carlo Rienzi – I rincari però si registrano da settimane in tutta Italia, al punto che il nostro paese ha raggiunto il secondo posto in Europa per il prezzo del gasolio, secondi solo alla Svezia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento