Primiero: 42 milioni per rilanciare lo sci. Nuovi collegamenti e variante del Rolle

Per ridonare "il sorriso e la fiducia in un momento difficile", così recita la nota della Provincia, la Giunta ha deciso un piano straordinario di investimenti per San Martino di Castrozza e passo Rolle, due località che non sono sicuramente le "cenerentole" dello sci. Ecco le opere che saranno realizzate

Quarantadue milioni per rilanciare il Primiero: è il budget messo a disposizione dalla Giunta provinciale tramite un protocollo firmato oggi dal presidente della  Provincia, l'assessore al turismo e gli enti locali della vallata ai confini orientali del Trentino. Un "pacchetto" tutto destinato alle aree sciistiche ed alla variante della strada del passo Rolle sistematicamente chiusa ogni inverno a causa delle valanghe.

Sono previsti ampliamenti alle piste da sci di Ces-Val Coigolera, ampliamento dell'attuale bacino di accumulo, adeguamento linee di innevamento e sistemazione piste, ammodernamento degli impianti San Martino – Valbonetta, nuovo collegamento Nasse-Bellaria. E' previsto inoltre un impianto a fune tra la località turistica di San Martino di Castrozza ed il passo Rolle con una pista di rientro ("tenuto conto della sua sostenibilità paesaggistica, ambientale e finanziaria" specifica il testo). Oltre alla messa in sicurezza della strada che porta il passo è prevista la  realizzazione di un percorso escursionistico tra San Martino di Castrozza ed il Lago Calaita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una bella iniezione di "fiducia" per un territorio che non è certo tra i meno conosciuti e (turisticamente) sfruttati del Trentino. Un rilancio che avverrà anche tramite una campagna di marketing straordinaria da concordare e lanciare attraverso Trentino Marketing entro giugno 2016. La realizzazione delle opere è prevista tra la fine del 2015 ed il 2017. Gli enti locali si impegnano a trovare i 6 milioni di euro mancanti per il completamento delle spese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento