Trento, altri 76 alloggi a canone moderato: ecco come fare richiesta

A seguito della partecipazione al bando, per chi è in possesso dei requisiti previsti, sarà redatta la graduatoria degli assegnatari per la scelta degli alloggi.

Dal Fondo Housing Sociale Trentino arrivano 76 nuovi alloggi a Trento. Pubblicato il bando di assegnazione di appartamenti in locazione a canone moderato, con una particolare attenzione alle giovani coppie e all’efficienza energetica. Il Fondo Housing sociale (60% Fia) prossimo al traguardo dei 250 alloggi sociali. Il bando di assegnazione rimarrà aperto sino al 9 giugno 2017. I 76 nuovi alloggi disponibili a Trento Sud in via G. Falcone, sono caratterizzati da una classe energetica fra B e A, che consentirà agli inquilini un forte contenimento dei costi di gestione. Le finiture di pregio e l’ampia zona verde comune garantiranno invece il massimo comfort abitativo. Le metrature degli alloggi sono variabili, adatte a tutte le esigenze: si va da una, due e tre stanze sino agli attici degli ultimi piani.

Il Fondo Housing Sociale Trentino, promosso dalla Provincia Autonoma di Trento e gestito da Finint Investments SGR, appartenente al Sistema Integrato dei Fondi (SIF) di housing sociale investiti dal Fondo Investimenti per l’Abitare (FIA) gestito da CDP Investimenti SGR (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti) rende disponibili ulteriori 76 alloggi nella città di Trento (iniziativa denominata “Corti Fiorite”) da destinare alla locazione a canone moderato (costo dell’affitto ridotto del 30% rispetto al mercato) in favore di famiglie e giovani coppie. Il bando di assegnazione è scaricabile dal sito www.housingsocialetrentino.it e dal sito www.comune.trento.it..

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito della partecipazione al bando, per chi è in possesso dei requisiti previsti, sarà redatta la graduatoria degli assegnatari per la scelta degli alloggi. Una volta terminata questa procedura, l’Ufficio Casa e Residenze Protette del Comune di Trento, di concerto con il gestore sociale CoopCasa Soc. Cons. a r. l. ., procederà all’assegnazione degli alloggi. Come di consueto, gli alloggi saranno assegnati per almeno il 40% alle giovani coppie di coniugi o di conviventi more-uxorio, e per il 65% ai richiedenti residenti nel comune di Trento al momento dell'approvazione del bando. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento