Via Roggia Grande è ZTL: si passa con lo scontrino del negozio Franzinelli

Da oggi, mercoledì 15 febbraio, via Galilei, via Roggia Grande e la parte ancora ad accesso libero di via Calepina, sono ufficialmente a traffico limitato

foto di Maurizio Rossi

Via Galilei, via Roggia Grande e parte di via Calepina sono ufficialmente Zona a Traffico Limitato. Il cosiddetto "uncino", in precedenza comodo  approdo al centro storico, sarà vietato alle auto a partire da oggi, mercoledì 15 febbraio. Il provvedimento, come anticipato, arriva in seguito ai lavoori di riqualificazione delle vie in questione.

I cartelli sono comparsi oggi, e pare che la polizia municipale sia per ora tollerante con chi non era a conoscenza del divieto, ma sicuramente dai prossimi giorni scatteranno controlli più incisivi. Ci sono delle eccezioni, naturalmente per i residenti, per operazioni di carico/scarico e per chi parcheggia nel privato Garage Europa, ma anche per i clienti del negozio Franzinelli che dispone di un cortile di proprietà: basterà mostrare ai vigili lo scontrino relativo all'acquisto fatto nel negozio. La prossima estensione della ZTL, fa  sapere il Comune, riguarderà piazza Mostra. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento