Allontanato da casa per violenze, torna il giorno dopo e tenta di prendersi la figlia

Nuovo intervento dei Carabinieri a Zambana, l'uomo ha fatto irruzione in casa strappando la bimba dalle braccia del suocero

E' tornato alla casa dalla quale era stato allontanato dai carabinieri, tentando di portare via la figlia piccola. E' accaduto a Zambana, dove il 21 gennaio scorso i militari erano intervenuti alle 4 del mattino dopo la chiamata al 112 di una donna, che denunciava di essere stata picchiata dal marito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una storia di violenze e sopprusi che andava avanti da sei anni. L'uomo aveva ricevuto un ordine di allontanamento, ma il mattino successivo è tornato. Si è presentato in casa ed ha strappato violentemente la bambina dalle braccia del suocero. In quello stesso momento la madre si trovava ancora negli uffici della caserma di via Barbacovi, quando ha ricevuto la telefonata del nonno. Il Comando ha immediatamente inviato ua pattuglia sul posto e questa volta l'uomo è stato arrestato. Attualmente si trova in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento