Violenza domestica in via Marighetto: accusato di tentato omicidio

Schiaffi e pugni alla compagna, colpi che avrebbero anche potuto ucciderla. L'uomo è stato rintracciato questa mattina, dopo una notte di ricerche, con tracce di sangue sui vestiti

E' accusato di tentato omicidio l'uomo fermato questa mattina dopo una notte di ricerche in tutta la città. Le volanti della Squadra Mobile sono intevenute ieri sera in un appartamento di via Marighetto, nel quartiere di Madonna Bianca, per soccorrere una donna vittima di violenze da parte del compagno.

La donna presentava profondi segni di percosse al volto, pugni e schiaffi inferti con una tale violenza da essere, secondo gli inquirenti, potenzialmente letali. Sulle braccia altre ferite, segno di un tentativo di difesa da parte della donna, che ha raccontato di essere stata picchiata e minacciata di morte dal compagno, datosi alla fuga all'arrivo delle  volanti.

Dell'aggressore nessuna traccia: diverse pattuglie hanno setacciato la città fino a ritrovarlo, questa mattina, con addosso i vestiti ancora sporchi di sangue. L'uomo, 41 anni di origine tunisina, è stato portato in Questura e successivamente alla casa circondariale di Spini in stato di fermo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento