Maltrattementi in famiglia anche davanti ai figli piccoli: arrestato

Mamma e figli sono stati portati in una struttura protetta, l'uomo è stato arrestato dai carabinieri e rimane in carcere

E' finito in carcere con l'accusa di maltrattamenti l'uomo della Val di Fiemme arrestato dai carabinieri dopo la telefonata della moglie, che finalmente ha trovato il coraggio di denunciare le violenze subìte. I due sono sposati da più di 10 anni ed hanno dei figli ancora minorenni. Una coppia come tante, ma che celava, all'interno delle mura domestiche, una grave situazione di violenze e prepotenza. Situazione aggravata anche dalla ludopatia che spingeva il marito  giocarsi alle slot machine gran parte dello stipendio. 

L'ennesimo episodio ha convinto la donna a rivolgersi ai carabinieri: lui l'avrebbe infatti picchiata davanti ai figli, procurandole segni visibili nonchè lesioni per le quali si sono rese necessarie cure mediche. In accordo con gli assistenti sociali lei ed i figli sono stati portati in una struttura protetta. L'uomo è stato arrestato e portato in carcere a Verona a isposizione dell'autorità giudiziaria. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Eventi

    Pasquetta nei musei e nei siti archeologici

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Cronaca

    La tuta alare non si apre, muore base jumper

  • Cronaca

    Rapina in Lung'Adige: pugni in faccia per uno smartphone

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

  • Dimostrazione a scuola con il cane antidroga, poi i carabinieri fermano un ragazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento