Maltrattementi in famiglia anche davanti ai figli piccoli: arrestato

Mamma e figli sono stati portati in una struttura protetta, l'uomo è stato arrestato dai carabinieri e rimane in carcere

E' finito in carcere con l'accusa di maltrattamenti l'uomo della Val di Fiemme arrestato dai carabinieri dopo la telefonata della moglie, che finalmente ha trovato il coraggio di denunciare le violenze subìte. I due sono sposati da più di 10 anni ed hanno dei figli ancora minorenni. Una coppia come tante, ma che celava, all'interno delle mura domestiche, una grave situazione di violenze e prepotenza. Situazione aggravata anche dalla ludopatia che spingeva il marito  giocarsi alle slot machine gran parte dello stipendio. 

L'ennesimo episodio ha convinto la donna a rivolgersi ai carabinieri: lui l'avrebbe infatti picchiata davanti ai figli, procurandole segni visibili nonchè lesioni per le quali si sono rese necessarie cure mediche. In accordo con gli assistenti sociali lei ed i figli sono stati portati in una struttura protetta. L'uomo è stato arrestato e portato in carcere a Verona a isposizione dell'autorità giudiziaria. 

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

Torna su
TrentoToday è in caricamento