Donna denuncia violenze e minacce, scatta il "codice rosso": marito allontanato

Indagini lampo dei Carabinieri per permettere all'Autorità Giudiziaria di emanare rapidamente il divieto di avvicinamento

Non potrà avvicinarsi alla casa della moglie fino a quando non sarà disposto dalla Magistratura: è questa la misura cautelativa scattata, in base alla nuova legge sul cosiddetto "Codice Rosso", per un uomo del Primiero.

La vicenda è una delle tante che, in città così come nelle valli, vedono le donne vittime di continue vessazioni e minacce, di abusi psicologici e fisici, da parte di compagni e mariti. Situazioni che restano chiuse tra le mura domestiche finchè la vittima non decide di rivolgersi alle forze dell'ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' quanto ha fatto una coraggiosa donna del Primiero, che si è presentata alla caserma locale dei Carabinieri. I militari, raccolte le testimonianze, hanno fatto scattare le indagini arrivando a consentire all'Autorità Giudiziaria, in tempi rapidissimi, di emettere il divieto di avvicinamento dell'indagato alla parte offesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento