Gelosia, insulti e percosse: "Pensavo cambiasse". Donna chiede aiuto ai carabinieri

Cinquantenne della Valsugana denunciato per maltrattamenti. Già prima del matrimonio aveva mostrato atteggiamenti persecutori nei confronti della donna

I Carabinieri di Borgo Valsugana hanno denunciato, per il reato di maltrattamenti in famiglia, un italiano 51enne. La moglie, sconvolta, si è presentata nella caserma chiedendo aiuto. Dopo essersi calmata ha raccontato tutto: un ventennio di violenze, psicologiche e fisiche. Già prima di sposarsi, l’uomo aveva dato qualche segnale di aggressività, ma la donna ha detto di aver continuato a pensare di poterlo "cambiare".

Gelosia, accuse di relazioni extraconiugali inesistenti, velenoso sarcasmo, insulti in pubblico, davanti ad amici e conoscenti sono diventati con il tempo atteggiamento "normali" del marito, che ad un certo punto ha iniziato a pedinarla, a controllarle la posta ed il telefono. 

Un'ossessione, che più di una volta è sfociata in violenza fisica, compreso l'ultimo episodio, quello che ha fatto scattare nella donna la forza per dire: "basta". Mentre la denunciante raccontava tutto in caserma una gazzella ha raggiunto l'abitazione dei due. Il marito, sebbene sconvolto, non ha opposto resistenza. Alla donna, i militari dell’Arma suggerivano l’elenco dei centri antiviolenza cui potersi rivolgere e la possibilità di accedere al libero patrocinio a spese dello Stato per sostenere le spese di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento