La perseguita per un anno, entra nel negozio in cui lavora e tenta di violentarla

L'uomo è stato denunciato per tentata violenza sessuale ed incarcerato poichè già ammonito, il pronto intervento dei poliziotti ha scongiurato il peggio

Da più di un anno la seguiva e non la lasciava in pace, quando si è presentato sul posto di lavoro, allungando le mani, lei ha chiamato la Polizia. E' accaduto a Rovereto, vittima la commessa di un negozio del centro.

Il soggetto era noto alle forze dell'ordine: la donna si era già rivolta alla Questura, ottenendo, nel gennaio scorso, un ammonimento formale. La misura restrittiva non ha però scoraggiato lo stalker, che ha continuato a più riprese ad infastidirla, tendando vari approcci, anche di natura sessuale.

L'ultimo nella giornata di sabato 1 dicembre, quando entrato nel negozio dove la donna lavora l'ha palpeggiata tentando di costringerla ad avere un rapporto sessuale.

L'intervento immediato di una pattuglia ha scongiurato il peggio. Il 40enne, cittadino extracomunitario, è stato denunciato ed arrestato perchè, come detto, già ammonito. L'accusa è di violenza sessuale. E' stato condotto al carcere di Trento a disosizione dell'Autorità Giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei boschi di Pinè: cacciatore spara agli amici

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Guida Michelin 2020: ecco i ristoranti "stellati" in Trentino

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

Torna su
TrentoToday è in caricamento