Vandalo seriale arrestato, per mesi ha danneggiato auto e moto senza motivo

E' un trentino della Val di Fassa, domiciliato a Garda, il vandalo che era diventato un "incubo" per la ttrranquilla comunità gardesana

Il vandalo in azione a Garda

Era diventato un'ossesisione per i comuni di Garda e Bardolino, due tranquille località della riva veneta del lago, il 41enne fassano arrestato dopo lunghe indagini da parte della Polizia Municipale. L'uomo, residente a Pozza di Fassa in Trentino, ma domiciliato a Garda, avrebbe continuato, per mesi, a "rigare" le auto in sosta, per puro "divertimento". Un incubo per i residenti ed i turisti, che puntualmente denunciavano i vari episodi ai vigili. Finalmente gli agenti della Locale lo hanno colto sul fatto mente si accingeva, con una chiave rotta ed un cacciavite, a "firmare" l'ennesima auto. 

Il caso era diventato una vera e propria ossessione per i due tranquilli comuni gardesani: "Eravamo esausti e stremati da una situazione che non riuscivamo a risolvere" racconta il Sindaco di Garda Davide Bendinelli alla redazione di Veronasera.it (clicca qui) spiegando che il Comune è arrivato a montare telecamere nei luoghi "sensibili", rivelatesi poi fondamentali per l'arresto. 

Nel pomeriggio di mercoledì 18 luglio il comandante della polizia locale di Garda, Ferdinando Pezzo, in servizio in borghese, ha visto aggirarsi, nei dintorni del lungolago, una persona che sembrava aver le caratteristiche fisiche corrispondenti a colui che era stato identificato attraverso i filmati. Dopo averlo pedinato ha notato che l'uomo con un cacciavite ha bucato senza motivo la sella di un motorino. A quel punto, senza intervenire, l’ha seguito. Una volta giunto nel piazzale dei vigili del fuoco di Bardolino, il vandalo seriale ha estratto dal borsellino una chiave rotta ed un cacciavite ed ha cominciato imperterrito la sua attività. A quel punton il comandante è uscito allo scoperto bloccandolo. Il fassano è ora accusato di danneggiamenti e resisstenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vede i carabinieri, che hanno fermato un altro, accosta e spegne l'auto: denunciato

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Tragedia a Villazzano: anziana muore intrappolata nell'incendio

  • Padre e figlio bracconieri denunciati in Val di Sole: stavano decapitando un cervo

  • Investita in via al Desert: è gravissima

Torna su
TrentoToday è in caricamento