Spariti i faretti del monumento ad Alba Chiara, vittima di femminicidio

Potrebbe trattarsi di un semplice furto, ma anche di un atto vandalico con un obiettivo preciso.Il caso riapre una ferita non ancora rimarginata nel paese di Tenno

Danneggiamento voluto o semplicemente furto? Di sicuro la sparizione dei farettiche illuminavano la stele in ricordo di Alba Chiara Baroni ha riaperto una ferita difficile da rimarginare. Il monumento si trova a Tenno ed è dedicato alla ragazza vittima di un tremendo caso di femminicidio nel 2017. Ad uccidere la 22enne, con una pistola appositamente acquistata il giorno stesso, fu il fidanzato, coetaneo, che si tolse la vita poco dopo.

La realizzazione del monumento divise in due il Consiglio comunale, ma potremmo dire l'intero paese, e portò il sindaco a rassegnare le dimissioni. Ora il furto dei faretti, ad un mese dall'aniversario della tragedia, getta un'ombra ulteriore sull'itera vicenda. Il nuovo sindaco ha sporto denuncia contro ignoti ai Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento