La Fondazione Mach "salva" Biancaccia e Rossetta

Due uve "scomparse" la cui presenza in Trentino è attestata fino all'800 sono state riscoperte, come il Groppello di Revò o il Maor, dai ricercatori della Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige ed iscritte nel Registro nazionale per dare il via alla produzione

Biancaccia e Rossetta torneranno nelle campagne trentine. Non si tratta di due allegre contadinotte protagoniste di una canzone popolare ma di due uve, una bianca e l'altra rossa, coltivate in Trentino secoli fa e riscoperte dai ricercatori della Fondazione Edmund Mach che hanno ora provveduto ad inserirle nel Ragistro nazionale. Un lavoro di riscoperta iniziato nel 2002 con Casetta e Groppellodi Revò che ha portato alla reintroduzione di uve, e di vini, oggi molto apprezzati.

La "Biancaccia" (vedi foto sotto) era presente in Valsugana e Valagarina almeno fino al 1825, anno in cui ricorre una citazione di questa uva all'interno della "Ampelografia trentina". Le notizie relative alla "Rossetta di montagna" risalgono invece al 1775, l'uva è "censita" in Valsugana, dove oggi si ritrova in qualche vecchio filare, e basso Sarca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

BIANCACCIA-GRAPPOLO_popup-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento