Si sente male tornando a casa dal lavoro: morto a 52 anni

Inutili i tentativi di rianimazione del 118 e dei vigili del fuoco di Lavis

Foto vigili del fuoco Lavis

Tragedia a Lavis nel pomeriggio di martedì 7 aprile. Un uomo di 52 anni è deceduto a causa di un malore mentre stava rincasando. E' accaduto verso le 15:20 in via Lungo Avisio, all'incrocio con la strada statale 12, nella zona industriale della cittadina. Sul posto sono intervenuti il 118 e i vigili del fuoco di Lavis.

L'équipe sanitaria e i vigili del fuoco, arrivati subito sul luogo per soccorrere la vittima, con tute e dispositivi di protezione per l'emergenza Covid indosso, hanno praticato procedure di rianimazione cardio-polmonare sulla persona, che però purtroppo non si è ripresa: dopo alcuni tentativi ne è stato constatato il decesso.

A perdere la vita un cittadino di Trento del '68, il quale stava tornando a casa dopo essersi sentito poco bene sul posto di lavoro, a Lavis. L'uomo si trovava a piedi e stava andando a prendere l'autobus quando ha accusato il malore che purtroppo gli è risultato fatale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad intervenire per effettuare i rilievi di legge anche una pattuglia dei carabinieri di Lavis. Molti in questo periodo di emergenza sanitaria gli interventi dei vigili del fuoco di Lavis anche a supporto del personale sanitario di Trentino Emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

Torna su
TrentoToday è in caricamento