Uccide il padre disabile poi tenta il suicidio

A chiamare i soccorsi è stata la badante dell'anziano, fuggita in preda al terrore dalla casa dove i due vivevano insieme

E' un dramma dai contorni ancora da definire quello consumatosi a Verona, dove il 49enne di origini bolzanine Rudy Paugger ha accoltellato a morte il padre, 80enne da tempo costretto sulla sedia a rotelle, per poi rivolgere il coltello contro se stesso tentando di togliersi la vita.

A chiamare i soccorsi è stata la badante dell'anziano, che ha assistito sconvolta alla scena, per poi fuggire. Sul posto si sono precipitate le volati della Mobile, al seguito dell'ambulanza che ha poi portato l'omicida all'ospedale di Borgo Trento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Niente da fare, invece, per il padre, Walter Paugger, deceduto per le ferite inferte dal figlio. L'uomo, vedovo, era malato da tempo e viveva accudito dal figlio e dalla badante. Un dramma sul quale, come detto, tenteranno ora di gettare luce gli inquirenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

Torna su
TrentoToday è in caricamento