Uccide il padre disabile poi tenta il suicidio

A chiamare i soccorsi è stata la badante dell'anziano, fuggita in preda al terrore dalla casa dove i due vivevano insieme

E' un dramma dai contorni ancora da definire quello consumatosi a Verona, dove il 49enne di origini bolzanine Rudy Paugger ha accoltellato a morte il padre, 80enne da tempo costretto sulla sedia a rotelle, per poi rivolgere il coltello contro se stesso tentando di togliersi la vita.

A chiamare i soccorsi è stata la badante dell'anziano, che ha assistito sconvolta alla scena, per poi fuggire. Sul posto si sono precipitate le volati della Mobile, al seguito dell'ambulanza che ha poi portato l'omicida all'ospedale di Borgo Trento.

Niente da fare, invece, per il padre, Walter Paugger, deceduto per le ferite inferte dal figlio. L'uomo, vedovo, era malato da tempo e viveva accudito dal figlio e dalla badante. Un dramma sul quale, come detto, tenteranno ora di gettare luce gli inquirenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

  • Lupi sulla Marzola, i forestali confermano

Torna su
TrentoToday è in caricamento