Tunnel del Brennero, Gilmozzi: "Cambierà gli scenari del Trentino"

Scavati 30 chilometri ma solo 4 riguardano il tunnel principale. Al cantiere di Mules, dove si procede ad un ritmo di 25 metri al giorno, oggi si sono incontrati gli assessori provinciali di Trento e di Bolzano insieme al commissario per l'opera, l'onorevole Mauro Fabbris: "Il costo reale è di 9,7 miliardi, l'Italia ha garantito 890 milioni"

Un'altra visita istituzionale al Tunnel del Brennero. Questa mattina gli assessori provinciali Gilmozzi, Dallapiccola e Daldoss, con il direttore generale Nicoletti, il dirigente De Col hanno visitato il cantiere dell'opera insieme al commissario nominato dal Governo, l'onorevole Mauro Fabbris ed all'assessore della Provincia di Bolzano Mussner. Alla visita hanno partecipato anche sindaci e presidenti delle Comunità di valle. A Mules sono stati scavati 30 chilometri di cui solamente 4 riguardano le due canne del tunnel principale che a lavori ultimati sarà lungo 64 chilometri (55 su suolo italiano e 9 su suoloaustriaco). I lavori procedono ad un ritmo di 25 metri al giorno di scavo. "Il tunnel cambierà gli scenari del Trentino" ha affermato l'assessore Gilmozzi "scenari che sono legati all'uso del tunnel, del quale dobbiamo discutere insieme con le province di Bolzano e Verona, mi piace sentir dire che la gente lo chiama il "nostro" tunnel". 

"E' l'opera più importante che si sta realizzando a livello europeo" ha detto a sua volta l'onorevole Fabris snocciolando qualche cifra sul progetto che ha definito "un'opera arrivata ad un punto di non ritorno. Ieri si è svolto un incontro al Ministero con la Commissione europea. L'Europa ha selezionato dai 30 corridoi inizialmente previsti, 7 corridoi prioritari. Questo è uno dei 4 che attraversano l'Italia. Complessivamente l'Europa stanzierà 3 miliardi per l'Italia, di cui la metà andrà al corridoio del Brennero. L'Italia ha garantito 890 milioni di euro, l'Austria circa il doppio. Questo è il primo esempio di finanziamento incrociato per l'Italia, definito nel 1997 con legge. Questa forma di finanziamento continuerà anche dopo il 2014 quando scade la concessione dell'Autobrennero. Il costo reale del progetto del tunnel di base è di 9,7 miliardi, di cui 4,8 a carico dell'Italia, pari al 50%. Il finanziamento europeo copre il 40 per cento del totale. Per le tratte d'acceso: la spesa preventivata è di circa 4,5 miliardi per tutte e 4 le tratte, compresa la circonvallazione di Trento e Rovereto. Stiamo lavorando al loro finanziamento, molto dipenderà dalle quote di cofinanziamento europeo che riusciremo ad ottenere. Siamo comunque ragionevolmente ottimisti. Qui al Brennero anche sul piano dell'impatto sociale non si è visto quel rifiuto da parte delle popolazioni che è emerso in alte parti d'Italia. È stato fatto un lavoro eccezionale grazie anche al Commissario straordinario, con gli enti locali e le comunità interessate più direttamente al progetto. Mi auguro che si possa fare lo stesso per la tratta trentina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

Torna su
TrentoToday è in caricamento