Due persone denunciate per truffa: falsa prenotazione in albergo a Moena

Truffa nei confronti di un albergatore: che aveva restituito il pagamento per la prenotazione annullata, ma questo era stato effettuato con carta di credito appartenente ad una persona all'oscuro di tutto

I carabinieri hanno denunciato due fratelli, 35 e 29 anni, originari di San Giorgio a Cremano (Napoli), ritenuti responsabili di truffa in concorso e di indebito utilizzo di carta di credito ai danni di un noto albergatore di Moena. Spacciandosi per avvocato, uno dei due fratelli aveva prenotato telefonicamente lo scorso gennaio un soggiorno invernale per lui e la moglie presso un noto albergo di Moena, autorizzando nella circostanza il titolare a prelevare l'intero importo dovuto da una carta di credito fornita i cui estremi erano stati forniti via mail. 

Il giorno prima dell’arrivo in albergo, l'uomo aveva richiamato comunicando l'impossibilità di recarsi in albergo per una improvvisa disgrazia familiare, inducendo pertanto l’albergatore a trattenere la caparra e restituire il restante importo, 1.550 euro inizialmente prelevati dalla carta di credito, su un conto corrente intestato all’altro fratello. Solo successivamente, l’Ufficio Sicurezza carte di credito ha fatto sapere all’albergatore che il prelievo effettuato inizialmente, era viziato da "utilizzo fraudolento di carta di credito", perché il denaro è stato prelevato ad una terza persona estranea alla vicenda.

I militari dell’Arma di Moena, ricevuta la denuncia da parte dell’albergatore, attraverso la lista dei movimenti sul conto corrente intestato al fratello che aveva incassato la restituzione dei soldi, hanno notato come nel periodo dal mese di novembre 2016 al mese di aprile 2017 vi fossero ulteriori numerosi accrediti simili, provenienti da strutture alberghiere dislocate su tutto il territorio nazionale. Le indagini proseguono per identificare le parti offese dall’attività illecita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vede i carabinieri, che hanno fermato un altro, accosta e spegne l'auto: denunciato

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Tragedia a Villazzano: anziana muore intrappolata nell'incendio

  • Padre e figlio bracconieri denunciati in Val di Sole: stavano decapitando un cervo

  • Investita in via al Desert: è gravissima

Torna su
TrentoToday è in caricamento