Rapinarono una suora in Primiero, sono accusati anche di truffa ad un'anziana

Un'altra accusa per i due marocchini: in Valle dei Mocheni sarebbero riusciti, inventandosi drammi familiari e legali, ad estorcere 35.000 euro ad un'anziana signora

Erano stati arrestati lo scoro settembre per un epiodio criminale particolarmente violento ai danni di una suora del Primiero, ora sono accusati anche di truffa. Vittima, anche in questo cao, un'anziana signora, reidente in Valle dei Mochenni.

I due 24enni marocchini sono stati dunque denunciati anche per queto secondo reato. Erano riuciti ad estorcere, in diversi momenti, una cifra complesiva attorno a i 35.0000 euro all'anziana, convincendola con torie inventate: uno dei due i era inventato preunti drammi familiari, l'altro invece si era finto avvocato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le  ripetute trufffe ai danni dell'anziana si sarebbero susseguite per un anno, fino al marzo 2017. La denuncia del fatto, invece, risale al novembre dello tesso anno. Ora a quasi un anno di distanza  le iindagini si sono concluse con la denuncia dei due truffatori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, nuovi casi dimezzati: oggi 45. Morto anche un 28enne che era stato dimesso

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento