Ancora truffe con le carte Postepay

Altri casi vanno ad aggiungersi a quelli verificatisi recentemente in Trentino. Anche in questo caso i truffatori sono molto giovani, ecco come agiscono

Altri due casi di truffa con carta Postepay in Val di Fassa. Sono due i truffatori denunciati dai Carabinieri di Predazzo al termine delle indagini, entrambi molto giovani: uno è un trevigiano di 28 anni, l'altro un campano di soli 21 anni. Il "copione" lè o stesso dei diversi casi verificatisi recentemente in Trentino: il truffatore si finge interessati adun articolo messo in vendita su qualche sito on-line. Contatta il venditore e spiga di poter pagare tutto subito tramite carta Postepay... quella del venditore!

Con particolari giri di parole si invita la vittima a recarsi al più vicijno bancomat delle Poste, inserire la scheda ed eseguire alcune operazioni per rricevere il denaro. Denaro che, ovviamente, anzichè entrare, esce e finisce sul conto del truffatore. Negli ultimi due casi gli articoli in questione erano una bici da corsa e una porta. Il denaro sparito, senza possibilità di restituzione se non dopo processo, ammonta rispettivamente a 1.400 e 4.900 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento