Venditori ambulanti truffano un'anziana con la sindrome di Alzheimer

Pattuito il prezzo per lenzuola e biancheria al momento del pagamento si sono fatti consegnare molto più denaro del dovuto: erano già pregiudicati e sono stati nuovamente denunciati

"Venditori ambulanti" di origini campane ma residenti in Veneto: le virgolette sono d'obbligo per raccontare quanto accaduto a Grigno, dove i due soggetti sopra indicati hanno raggirato un'anziana signora affetta dalla sindrome di Alzheimer.

I due si sono introdotti in casa della signora con il pretesto di vendere mercanzia varia: lenzuola, federe e biancheria varia. Concordato il prezzo la donna ha tirato fuori  il portafogli ma i due, con eloquenti giri di parole, hanno "ritoccato", ovviamente al rialzo, la cifra pattuita raddoppiandola.

I familiari della donna, dopo aver capito la truffa, hanno chiamato i Carabinieri che sono riusciti in pochi giorni, ad identificare i due, pregiudicati per fatti simili, ed a denunciarli per truffa aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

  • Lupi sulla Marzola, i forestali confermano

Torna su
TrentoToday è in caricamento