Trento Rise, arriva il commissario

Oggi l'assemblea dei soci dopo le dimissioni di Armanini da presidente. L'ente è al centro di un'inchiesta per una maxi consulenza da oltre 7 milioni affidata a Deloitte. A giugno un nuovo organismo che vedrà la partecipazione attiva di Provincia, Fondazione Mach e Trentino Sviluppo

Trento Rise chiude. Dopo l'inchiesta aperta dalla Procura di Trento sulla maxi consulenza che l'ente di ricerca ha affidato alla società di consulenza Deloitte, ieri il professor Aronne Armanini  ha  rimesso  il  mandato  di presidente di Trento  RISE  nelle  mani  del  Rettore  dell’Università di Trento,  Paolo Collini. L’inchiesta è partita dall'incarico da 7 milioni e 474 mila euro riconosciuta alla società Deloitte per studiare la programmazione dei fondi europei Fse per il periodo 2014/2020. Nel 2007 la programmazione dei fondi europei venne effettuata in proprio dalla Provincia senza spendere un euro. Questa mattina è in programma l'assemblea dei soci el corso della quale verrà nominato il commissario che si occuperà di traghettare il consorzio verso la formazione di un nuovo ente che vedrà la partecipazione attiva di Provincia, Fondazione Mach e Trentino Sviluppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento