I trentini che si fanno curare fuori provincia ci costano 18 milioni di euro

Si tratta di un "tema delicato per il nostro sistema sanitario", secondo l'assessore alla sanità Donata Borgonovo Re che ha fornito i dati in risposta ad un'interrogazione del consigliere Giovanazzi: il saldo tra mobilità attiva e passiva all'azienda sanitaria è di 18 milioni di euro. Significa che, a fronte anche di persone che da fuori provincia vengonona curarsi in Trentino, i trentini che vanno a curarsi altrove costano al sistema provinciale 18 milioni di euro. La cifra inoltre è cresciuta di 650mila euro tra il 2012 ed il 2013. Ora, ha concluso Borgonovo Re, si punta sulle alte competenze presenti per rendere più convincente la permanenza sul territorio e ridurre ulteriormente che l'esodo dal Trentino. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento