Studio di fattibilità per il traforo dello Stelvio. Maroni: "I soldi ci sono"

Prosegue il progetto di un traforo sotto le montagne del passo dello Stelvio per collegare Sondrio e Bolzano. Dopo la firma di quest'estate ora Maroni annuncia lo studio di fattibilità

Lombardia e Alto Adige uniti attraverso il traforo dello Stelvio: prosegue il progetto del collegamento ferroviario lanciato l'estate scorsa dal governatore dell'Alto Adige Arno Kompatscher e dal presidente della regione Lombardia Robberto Maroni. Quest'ultimo ha reso noto nei giorni scorsi che la Giunta regionale lombarda ha affidato l'incarico per uno studio di fattibilità dell'opera.

Com'è noto il passo dello Stelvio è da sempre vincolato alla chiusura invernale, mentre un traforo potrebbe consentire di mantenere il collegamento tutto l'anno. Per ora lo studio costerà alla Regione Lombardia 1,9 milioni di euro, e sarà pronto entro 8  mesi. Per quanto riguarda invece le risorse da reperire per realizzare l'opera Maroni ha fatto riferimento all'Edusalp, la "macroregione" alpina. Anche l'Alto Adige, con la firma del protocollo d'intesa, si è impegnato ad essere  partner finanziario del progetto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Falena gigante sul balcone di una nostra lettrice: ecco di che specie si tratta, la spiegazione del Muse

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento