Trento, traffico di sostanze stupefacenti e associazione a delinquere: 12 arrestati

L'operazione dei carabinieri di Trento in Val di Non. Le indagini hanno svelato attività di spaccio attraverso il deep web

Immagine repertorio

Associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Questa l'accusa a cui dovranno rispondere 12 persone, arrestate nella mattina del 4 giugno dopo l'operazione di 80 carabinieri del comando provinciale di Trento.

L'operazione 'Postalmarket': arresti e maxi sequestro

I militari hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip di Trento a carico di 12 residenti in val di Non e nella provincia di Brescia (i destinatari del provvedimento erano 18). Le manette per loro sono scattata alla fine di un'inchiesta, avviata alla fine del 2017 dalla compagnia di Cles, dopo il sequestro di alcuni quantitativi di droghe sintetiche acquistate ricorrendo al cosiddetto deep web.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini hanno rivelato l'esistenza di un traffico di droga proveniente dall'Albania e inviata verso le province di Trento, dove lo spaccio interessava prevalentemente la Val di Non, e di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento