Trento, traffico di sostanze stupefacenti e associazione a delinquere: 12 arrestati

L'operazione dei carabinieri di Trento in Val di Non. Le indagini hanno svelato attività di spaccio attraverso il deep web

Immagine repertorio

Associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Questa l'accusa a cui dovranno rispondere 12 persone, arrestate nella mattina del 4 giugno dopo l'operazione di 80 carabinieri del comando provinciale di Trento.

L'operazione 'Postalmarket': arresti e maxi sequestro

I militari hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip di Trento a carico di 12 residenti in val di Non e nella provincia di Brescia (i destinatari del provvedimento erano 18). Le manette per loro sono scattata alla fine di un'inchiesta, avviata alla fine del 2017 dalla compagnia di Cles, dopo il sequestro di alcuni quantitativi di droghe sintetiche acquistate ricorrendo al cosiddetto deep web.

Le indagini hanno rivelato l'esistenza di un traffico di droga proveniente dall'Albania e inviata verso le province di Trento, dove lo spaccio interessava prevalentemente la Val di Non, e di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento