Tempio crematorio a Trento, entro novembre l'apertura del cantiere

I tanto attesi lavori per il tempio crematorio di Trento inizieranno entro il mese di novembre e dovranno essere ultimati entro 540 giorni dall'apertura del cantiere, presumibilmente entro la primavera del 2020

Il rendering definitivo del progetto

I tanto attesi lavori per il tempio crematorio di Trento inizieranno entro il mese di novembre e dovranno essere ultimati entro 540 giorni dall'apertura del cantiere, presumibilmente entro la primavera del 2020. Superato lo scoglio dei ricorsi e ottenuti tutti i pareri necessari, ieri la Giunta comunale ha infatti approvato il progetto esecutivo dell'impianto per la cremazione dei defunti, che sarà realizzato all'interno del perimetro del cimitero monumentale di Trento.  Già nell'aprile del 2011 il Consiglio Comunale aveva  definito la localizzazione del tempio crematorio all'interno dell'ampliamento novecentesco del quadrante sud. Costituito da un unico volume, l'edificio prevede al suo interno una serie di spazi dedicati allo svolgimento della cerimonia funebre: tra questi, la sala per il commiato, confinante con la sala dei forni (che saranno due per consentire una doppia cerimonia, con tempi sfalsati) e alcuni spazi dedicati all'attesa dei congiunti, oltre a locali tecnici riservati al personale. Il progetto prevede anche un possibile utilizzo della copertura, immaginata come luogo di meditazione. 

L'ipotesi di progetto propone infine la realizzazione di nuove cellette lungo il muro perimetrale della parte nord dell'ampliamento novecentesco, proposto in sostituzione dell'attuale siepe.   L'impianto potrà svolgere fino a 12 cremazioni complessive al giorno (6 per linea). Il progetto preliminare è stato elaborato dagli architetti Franco Voltolini e Giancarlo Conci del Servizio attività edilizia del Comune. L'opera è stata aggiudicata mediante appalto integrato con offerta economicamente più vantaggiosa previa acquisizione in sede di gara del progetto definitivo, elaborato dai concorrenti sulla base del progetto preliminare predisposto dall'amministrazione. Aggiudicataria è risultata l'associazione temporanea di imprese costituita da D.F. Costruzioni, Nord Costruzioni e Ciroldi Officine Meccaniche. In questo tipo di procedura l'affidatario ha l'incarico di predisporre anche il progetto esecutivo, oltre alla realizzazione dell'opera. Il contratto di appalto è stato stipulato in data 15 novembre 2017; la procedura d'appalto prevede che successivamente all'approvazione del progetto esecutivo si possano avviare i lavori, che avranno inizio entro il mese di novembre e dovranno essere ultimati entro 540 giorni dalla data di inizio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Volotea: due nuove destinazioni dall'Aeroporto Catullo

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Infortunio sul lavoro a Grigno, precipita per cinque metri e si schianta al suolo: grave

  • Scende con l'auto dal Castello di Arco e si schianta: grave una donna di 48 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento