Preso lo spacciatore-tassista; in auto aveva 200mila euro di eroina

A finire in manette un insospettabile 43enne altoatesino che trasportava nel suo taxi 1,6 chili di eroina ed è stato fermato lunedì al casello di Bolzano sud della A22

Eroina (repertorio)

Un insospettabile tassista altoatesino di 43 anni è stato arrestato perché nel suo taxi trasportava 1,6 chili di eroina. A fermarlo la squadra narcotici della mobile di Bolzano, che lo ha tratto in arresto.

L'uomo era stato fermato lunedì al casello di Bolzano sud della A22 per un controllo. Non appena si era accorto della presenza della polizia, aveva cercato di cambiare corsia ma gli agenti l'avevano comunque raggiunto e poi fermato. Sotto il sedile del suo taxi con regolare licenza gli agenti hanno trovato l'eroina avvolta in involucri di cellophane.

Dalle analisi effettuate la sostanza, del tipo 'caramellato', che viene prevalentemente fumata e non iniettata, è risultata avere un principio attivo del 5% ed essere potenzialmente divisibile in 3mila dosi. Sulla base di un calcolo del prezzo al dettaglio di circa 20 euro a dose, cioè 0,2 grammi, in totale la sostanza sul mercato poteva fruttare circa 200mila euro. Al tassista sono stati sequestrati anche 4mila euro in contanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento