Azzardo, boom anche in Trentino: nelle casse provinciali 45 milioni di euro

L'unico dato certo sono i 50 milioni di euro che finiscono nell'erario, di cui 45 rimangono alla Provincia. Le proiezioni sulle giocate parlano di circa mezzo miliardo, dato in costante aumento

Gioco d'azzardo in perenne crescita, anche in Trentino: l'assessore alla Salute della Provincia autonoma di Trento ha riferito, rispondendo ad un'interrogazione del consigliere Nerio Giovanazzi, che il 2016 è stato l'anno record per quanto riguarda le entrate derivanti dal gioco. Entrate che per i 9 decimi rimangono nlle casse provinciali. La cifra totale ammonta a 50 milioni di euro, aumentata del 20% rispetto all'anno precedente.

Per quanto riguarda i soldi realmente giocati il calcolo è solamente inndiretto: il servizio provinciale Entrate, Finanza e Credito non dispone in realtà dei dati effettivi sulla raccolta che deriva dal gioco d’azzardo. Altre statistiche su questo fronte indicano una spesa di circa 1,1 miliardi di euro all’anno per l’intero Trentino Alto Adige. Per fare un paragone si pensi che tale cifra è pari alla spesa annnuua per il funzionamento dell'intera sanità trentina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento