Trasporto pubblico: alcune novità nelle tariffe per il 2016

Ufficializzato l'uso obbligatorio del trasporto pubblico da parte dei dipendenti provinciali. I cani guida per persone non vedenti non pagheranno il trasporto, via la norma che esonerava dal biglietto i minori alti meno di un metro

Con una deliberazione proposta dall'assessore Mauro Gilmozzi, la Giunta provinciale ha approvato integrazioni e modifiche al sistema tariffario dei trasporti. In particolare è stata confermata la misura anticipata nelle scorse settimane volta a razionalizzare le spese di viaggio dei dipendenti: dal primo ottobre 2015, i dipendenti provinciali usano, infatti, per spostamenti legati a ragioni di servizio, in alternativa al sistema del car sharing (ed obbligatoriamente in ambito urbano) la rete del trasporto pubblico provinciale (urbano, extraurbano, servizio ferroviario in ambito provinciale) e la flotta del bike sharing "Trentino e-motion".


Novità per i minori, che erano fino ad oggi esonerati dal titolo di viaggio se di altezza inferiore al metro: dal primo gennaio 2016 cambia la regola, che viene semplificata e resa simile a quella dei musei: viaggeranno gratis sul trasporto pubblico i minori di sei anni accompagnati da un adulto pagante. Nel caso in cui con un adulto viaggino più bambini minori di sei anni la gratuità varrà per tutti i minori, fatte salve le agevolazioni previste per le famiglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Sempre dal primo gennaio 2016 non pagheranno il trasporto i cani guida che accompagnano persone non vedenti. Con la deliberazione approvata è stata anche estesa a tutto l'anno la validità delle "Guest Card" per turisti ed è stata inoltre aumentata a 450 euro al mese la detrazione da applicare nel calcolo del reddito complessivo del pensionato (per l'inserimento nella categoria economica corrispondente) che abbia il coniuge ospitato presso una casa di riposo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Frode fiscale da due milioni nelle importazioni di auto usate: sequestri anche a Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

  • In arrivo temporali, grandinate e raffiche di vento: allerta della protezione civile

Torna su
TrentoToday è in caricamento