Operazione "Jurassic Park" per salvare i 14 rinoceronti di Sumatra dall'estinzione

Purtroppo il film di Spielberg rimane solo un sogno, ma lo studio del DNA degli ultimi esemplari nel Borneo potrebbe salvare la specie, prima che faccia la stessa fine dei dinosauri

Potrebbero scomparire per sempre, e, a meno di fantascientifiche invenzioni, nessun "Jurassic Park" potrà mai riportarli in vita. Prende il nome dal celebre film di Steven Spielberg il progetto che coinvolge Sabah Foundation,Università di Verona e Muse di Trento per salvare i rinoceronti di Sumatra a rischio di estinzione nel Borneo malese. 

L'operazione "Endangered Park" ha anche un altro aspetto in comune con il film: se nel capolavoro di Spielberg i dinosauri venivano "clonati" a partire dal DNA custodito nel corpo di un insetto imprigionato nell'ambra, questa volta il genoma potrebbe contribuire a far nascere esemplari sani, in modo da scongiurare il pericolo di estinzione per la già decimata specie, che oggi conta solamente 14 esemplari esistenti.

"Non si tratterebbe di clonare gli animali, come avvenuto nel celebre caso della pecora Dolly, ma di produrre, in laboratorio, un dna sintetico di alta qualità, da inserire quindi senza difetti nella cellula uovo dell'animale per consentire la nascita di un esemplare sano" spiega Michele Delledonne, del Muse, impegnato insieme al collega Michele Menegon nella lettura del genoma di tutti i 14 rinoceronti di Sumatra esistenti. 

Un'operazione all'avanguardia, che apre le porte a sfide future. "È questa la nostra Arca di Noè: leggere il dna e introdurre "a mano" quelle differenze che servono perché una specie in via di estinzione possa continuare a vivere. O addirittura, in futuro, per arrivare alla de-estinzione - conclude Delledonne - cioè a riportare in vita una specie già scomparsa, a partire dai frammenti di dna rintracciabili in ossa, peli, piume conservati nei musei". Leggi di più su Veronasera.it, clicca qui...

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Guardia medica assente, Apss: "Si è dimesso, procederemo anche per danno d'immagine"

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento