Suicidi, in Trentino 35 casi l'anno. Approvata mozione

Il Consiglio provinciale ha approvato una mozione del PdL sul tema del suicidio che impegna la Giunta a migliorare le strategie di prevenzione psicologica e materiale, come la messa in sicurezza di ospedali e scuole

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Consiglio provinciale ha approvato una mozione del PdL sul tema del suicidio che impegna la Giunta a migliorare le strategie di prevenzione sia sul versante psicologico sia su quello materiale come la messa in sicurezza di ospedali e scuole, nonché di fare formazione di personale specializzato. L’assessore alla salute Rossi ha però smentito i numeri sui suicidi giovanili riportati dal PdL, secondo il quale dal 2008 al 2010 si segnalava un raddoppio dei casi riferiti a ragazzi con meno di 20 anni. La media - ha detto Rossi - è di 35 suicidi, contro i 40 del triennio precedente. 3 sono stati i casi di suicidio giovanile, contro i 4 del periodo antecedente. L’assessore ha poi detto che è stato attivato un numero verde dedicato e attivo 24 ore su 24, che viene praticato il training specifico per i medici di base, che funzionano gruppi di mutuo aiuto per chi ha tentato di farla finita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento