Università, Spotted Unitn diventa associazione: eventi e sconti per studenti

Quota associativa di un euro, una card che dà diritto a sconti negli esercizi commerciali convenzionati: il gruppo facebook, nato per "spottare" persone e personaggi dell'università, ora fa sul serio

Nato un po' per gioco per "spottare" (si dice proprio così, anche se ci vorrà  un po' per convincere l'Accademia della Crusca) persone e personaggi che frequentano l'università a Trento il gruppo facebook Spotted: UNITN è diventato grande ed ha deciso di costituire un'associazione. La notizia è fresca fresca, ed il tutto è ancora in fase di lancio ma ci sono già circa 300 soci, ed altri 200 hanno già fatto richiesta online per farne parte, in attesa di ritirare la tessera.

Merito sicuramente dei 18.000 membri del gruppo faccebook, conquistati a suon di messaggi goliardici, sfoghi post-studio ed improbabili dichiarazioni d'amore per la compagna/il compagno di corso. In questi anni Spotted Unitn è stato il diario di chi vive l'università, dalle aule alle sale fotocopie, dalle mense ai locali della vita "notturna". Un gruppo spontaneo, trasversale, senza altro scopo se non quello di rendere meno noiosa e pesante la vita tra i libri.

Ora a tutti gli "utenti" sarà proposto di diventare soci con una card (l'iscrizione si fa online ma la tessera è cartacea) per ottenere sconti in una serie di attività commerciali convenzionate: dalla palestra al dentista, dal parrucchiere ai corsi di ballo, oltre che nei bar per serate e feste di laurea. La tessera costa un euro, quota che sarà devoluta ad altre associazioni universitarie e squadre sportive studentesche

"Vogliamo mettere in rete tutte le esperienze di associazionismo universitario, senza sostituirci agli enti che ci sono già, solamente dare più visibilità alle attività rivolte agli studenti" spiegano Elia e Dario, tra i fondatori dell'associazione, e con un bacino di 18.000 membri su facebook la visibilità non mancherà di sicuro. "Ci rivolgiamo in generale agli under 30, soprattutto studenti, ma nel sito c'è un'apposita opzione per isriversi anche se non si è studenti - dicono - più siamo meglio è; anzi, diciamo così: eravamo già tantissimi su facebook ed abbiamo pensato di trasformare il gruppo in qualcosa di concreto, che dia vantaggi ai propri membri". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vogliamo farci riconoscere dall'Opera Universitaria e magari chiedere uno spazio fisico per l'associazione - proseguono i due - è tutto da vedere, siamo nati solamente due settimane fa,  per ora  ci sono gli  sconti, e la voglia di fare rete". Ci sono anche altre idee, per esempio quella di organizzare delle navette er gli studenti di Rovereto verso Trento in occasione di eventi, e naturalmente l'organizzazione di feste e ritrovi per incontrarsi conoscersi... e poi continuare a "spottarsi" nell'anonimato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento