Spaccio fuori da scuola: tre giovani denunciati dai carabinieri

Una pattuglia del Nucleo Radiomobile ha notato la presenza di tre giovani, che si aggiravano ad una cinquantina di metri dalla scuola, per attirare l’attenzione di altri coetanei

I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati in controlli straordinari del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento, nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”, hanno denunciato tre giovani - rispettivamente di 21, 23 e 29 anni -  per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Una pattuglia del Nucleo Radiomobile ha notato la presenza di tre giovani, che si aggiravano ad una cinquantina di metri dalla scuola, per attirare l’attenzione di altri coetanei. Ma ciò è bastato ad attirare anche l’attenzione dei militari e a far scattare i controlli. Tutti e tre, vecchie conoscenze dell’Arma: dopo i controlli di routine, i carabinieri sono passati alle perquisizioni personali e hanno trovato complessivamente 40 grammi tra marijuana ed hashish, oltre che alcune 'canne' già confezionate. Condotti in caserma, sono stati denunciati per spaccio e segnalati per uso personale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente al casello A22 di Avio: quattro feriti gravi

  • Cronaca

    Vento forte: decine di interventi dei Vigili del Fuoco

  • Cronaca

    Valdastico: Fugatti e Zaia a Roma, accordo per lo sbocco a Rovereto sud

  • Green

    Pascoli al posto dei boschi distrutti: la proposta di Dallapiccola bocciata dall'assessore Zanotelli

I più letti della settimana

  • Giornata Mondiale della Sindrome di Down: ecco cosa significano i "calzini spaiati"

  • Tragedia a Vezzano: muore investito dal suo camion

  • Vento forte in arrivo: il messaggio della Protezione Civile

  • A Trento quasi una famiglia su due è composta da una sola persona

  • Sbranò un bimbo, ora è stata rieducata e adottata: una seconda vita per Asia

  • Medico opera la moglie senza autorizzazione: condannato per falso

Torna su
TrentoToday è in caricamento