Sciata sul Bondone con lo skipass dell'amico vigile: M5S chiede provvedimenti

Lo skipass 'di servizio' di un agente della Polizia locale operativo sulle piste del Monte Bondone è stato sequestrato perché trovato in mano ad una persona non autorizzata ad averlo

Lo skipass 'di servizio' di un agente della Polizia locale operativo sulle piste del Monte Bondone è stato sequestrato perché trovato in mano ad una persona non autorizzata ad averlo. Per utilizzarli i membri della Polizia devono firmare l'avvenuto prelievo e possono utilizzarlo solo personalmente senza poterlo cedere a terzi. Il fatto si conosce perché contenuto in una domanda di attualità presentata in Consiglio comunale a Trento dal Movimento 5 Stelle, intitolata 'Polizia locale ed uso scorretto skipass', firmata da Andrea Maschio, Marco Santini e Paolo Negroni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da quanto sappiamo, a seguito del servizio di Controllo piste di sci sul Bondone da parte della Polizia locale, la stessa gode della possibilità di avere in omaggio alcuni biglietti stagionali ad uso interno. Per utilizzarli - scrivono i consiglieri - i membri della Polizia devono firmare l'avvenuto prelievo e possono utilizzarlo solo personalmente senza poterlo cedere a terzi. Nei giorni tra il 6 ed il 10 gennaio 2018 ci è stato segnalato il sequestro da parte dei gestori dell'impianto di uno di questi stagionali usato impropriamente da persona non autorizzata. Lo stagionale era stato preso da un capoufficio della Polizia Locale, di cui evitiamo di rendere pubblico il nome, e ceduto scorettamente a persona non autorizzata, da qui il sequestro. Chiediamo pertanto quali provvedimenti verrano presi nei confronti di chi dovrebbe far rispettare le leggi e si comporta invece in modo scorretto", concludono i consiglieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento