Salta Sinergie Lagarine: domenica gli organizzatori vanno alla "conquista" del castello

Si chiama Sinergie Lagarine la festa organizzata fino all'anno scorso a Castel beseno, qualche energia è però venuta meno, precisamente quella della direzione del castello

Si chiama, o meglio si chiamava, "Sinergie Lagarine" la festa organizzata dalle varie realtà locali a Castel Beseno. Una giornata di musica, arte, cultura ed aggregazione che però quest'anno non si farà. Qualcosa nella "sinergia" è saltato: la direzione del castello, di proprietà provinciale, ha tentennato fino all'ultimo nel concedere l'uso dell'antico maniero ed è arrivata a convocare un incontro con le associazioni solamente la settimana scorsa.

Troppo tardi, dicono gli organizzatori, che rilanciano con una proposta alternativa: domenica prossima è la prima domenica del mese, quindi si entra gratuitamente nei musei e nei castelli provinciali. L'idea è quella di invadere  pacificamente il castello  per dimostrare che le persone ci sono e che ciò che manca è semmai la disponibilità da parte dell'ente pubblico a promuovere momenti di cultura e di aggregazione dal basso, magari invocati in altre sedi. La festa sarà sostituita da un pic-nic autogestito: ognuno porterà qualcosa, compresa la voglia di tornare a far rivivere le "sinergie" l'anno prossimo. Ecco com'è andata, clicca qui...

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento