Il nuovo Questore: "Più agenti e mezzi entro ottobre"

Dopo i controlli straordinari nelle vie dello spaccio, scattati all'indomani del suo insediamento, il nuovo Questore di Trento promette rinforzi

Rinforzi per la sicurezza trentina entro fine mese. Lo promette il nuovo Questore di Trento, appena insediatosi nella sede di viale Verona. "Ho già attivato controlli straordinari – ha detto – ma farò in modo che diventino normalità, supportati da un incremento di mezzi e personale, in vista già a partire da ottobre". E' quanto ha dichiarato il Qustore Garramone questa mattina a Palazzo Trentini, dove ha incontrato il presidente del Consiglio provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trento è sicura? Partecipa al nostro sondaggio

Il riferimento è ad un'azione di controllo a tappeto in piazza Dante e nelle vie di Santa Maria Maggiore scattato pochi giorni dopo l'insediamento del nuovo Questore. La richiesta di rinforzi è  una costante della politica trentina, e già il suo predecessore, l'ex Questore Massimo D'Ambrosio che ora si candiderà alle provinciali con Fratelli d'Italia, aveva chiesto ed ottenuto l'impiego "straordinario", poi diventato prassi, di reparti anticrimine da Milano in supporto agli agenti trentini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento