Il nuovo Questore: "Più agenti e mezzi entro ottobre"

Dopo i controlli straordinari nelle vie dello spaccio, scattati all'indomani del suo insediamento, il nuovo Questore di Trento promette rinforzi

Rinforzi per la sicurezza trentina entro fine mese. Lo promette il nuovo Questore di Trento, appena insediatosi nella sede di viale Verona. "Ho già attivato controlli straordinari – ha detto – ma farò in modo che diventino normalità, supportati da un incremento di mezzi e personale, in vista già a partire da ottobre". E' quanto ha dichiarato il Qustore Garramone questa mattina a Palazzo Trentini, dove ha incontrato il presidente del Consiglio provinciale.

Trento è sicura? Partecipa al nostro sondaggio

Il riferimento è ad un'azione di controllo a tappeto in piazza Dante e nelle vie di Santa Maria Maggiore scattato pochi giorni dopo l'insediamento del nuovo Questore. La richiesta di rinforzi è  una costante della politica trentina, e già il suo predecessore, l'ex Questore Massimo D'Ambrosio che ora si candiderà alle provinciali con Fratelli d'Italia, aveva chiesto ed ottenuto l'impiego "straordinario", poi diventato prassi, di reparti anticrimine da Milano in supporto agli agenti trentini. 

Potrebbe interessarti

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Orso M49, Fugatti firma una nuova ordinanza: "Sì all'abbattimento in caso di grave pericolo"

  • Pasubio: finalmente riaperta la Strada delle 52 gallerie

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

Torna su
TrentoToday è in caricamento