Shirin Ebadi: la prima donna Nobel per la Pace al Teatro Sociale di Trento

Costretta a lasciare la carica di giudice dopo la rivoluzione del 1979 in Iran Shirin Ebadi ha aperto le porte del suo studio legale alla causa dei diritti

Prima donna, e prima musulmana, a ricevere il Nobel per la Pace nel 2005 Shirin Ebadi sarà ospite d'onore a Trento per un incontro organizzato dalla Fondazione Caritro al teatro Sociale, venerdì 26 maggio. Iraniana di nascita, costretta nel 1979, come tutte le donne giudice, a lasciare l'incarico presso la magistratura di Teheran Shirin Ebadi si pestò alla causa dei diritti umani aprendo le porte del suo studio legale, fondato nel 1992, alle battaglie per i diritti delle donne e dei bambini. 

Il Nobel stesso, simbolo del suoimpegno per la Pace, le fu sottratto dalla polizia nel corso di un'irruzione nella sua casa di Teheran nel 2009. All'epoca Shirin Ebadi si trovava a Londra, dove da quel momento decise di restare pur continuando a coltivare il sogno del ritorno, e di un futuro di giustizia per l'Iran. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni

    "Election Day", Trento al voto domenica 26 maggio: si vota dalle 7 alle 23

  • Incidenti stradali

    Spaventoso incidente tra due auto, una si ribalta vicino al precipizio: traffico il tilt

  • Attualità

    Piccola di capriolo beve dal torrente, cade in acqua e non riesce a risalire: il salvataggio

  • Cronaca

    Ha un infarto in farmacia e si accascia per terra: derubato mentre aspetta i soccorsi

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • Paura a Predazzo, auto esce di strada in curva e si ribalta

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Ha un infarto in farmacia e si accascia per terra: derubato mentre aspetta i soccorsi

Torna su
TrentoToday è in caricamento