Emergenza freddo: i posti per persone senza dimora salgono a 232, mai così tanti

Mai così tanti: i posti letto per persone senza dimora nel periodo invernale crescono ogni anno, sebbene il numero sia sempre inferiore al bisogno reale

Sono 232 i posti messi a disposizione delle persone senza dimora per l'emergenza freddo a Trento. Quest'anno il numero di posti letto è il più alto di sempre. Non si tratta propriamente di posti pubblici, bensì di posti letto messi a disposizione da cooperative, fondazioni, ed altri enti, appositamente per fronteggiare i pericoli, per chi vive in strada, del  periodo invernale. La Fondazione Comunità Solidale gestisce ben 119 posti divisi tra Opera Bonomelli, Il Portico, Presa e Via Santa Croce. Gli Amici dei senza tetto mettono a disposizione altri 37 posti, grazie anche al recente acquisto di Casa Paola, attrezzata in tempi record per ospitare le persone che ne hanno necessità.

Altri 30 posti alla casa della Giovane - Aci-sjf, 22 in via al Desert presso la Cooperativa Arcobaleno, 20 a Casa Papa Francesco gestita da Trentino Solidale, 2 posti alla Cooperativa Punto d'Approdo ed altri 2 alla Cooperativa Villa S. Ignazio. Nella rete è presente naturalmente anche il Punto d'Incontro,  che mette a disposizione servizi diurni. L'anno scorso i posti erano 202, un numero che lentamente aumenta ogni anno: nel 2014 erano solamente 160. Si tratta però di un numero perennemente inferiore rispetto al numero reale delle persone che a Trento non hanno un posto dove passare la notte, con l'abbassarsi delle temperature la situazione si fa chiaramente molto rischiosa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento