Sciopero dei medici di base e delle guardie mediche. L'assessore: "Scelta incomprensibile"

L'assessore Segnana: "Incontro già fissato, la delibera non poteva essere approvata". Sciopero il 31 genaio e 1 febbraio

Prima lo sciopero annunciato e poi annullato. L'accordo sembrava raggiunto ma la Cisl medici - Intesa sindacale ora torna ad annunciare due giorni di stop per i medici di famiglia e le guardie mediche: il 31 gennaio ed il 1 febbraio. 

"Una scelta incomprensibile" così l'assessore alla Sanità Stefania Segnana prendendo atto dell'agitazione commenta la decisione del sindacato. "Era già stato fissato un incontro. Siamo sempre stati disponibili al dialogo, e sempre lo saremo. Purché la lingua adottata sia quella del buon senso e della responsabilità". 

"La Giunta non poteva inserire all'ordine del giorno la delibera auspicata dal sindacato saltando i passaggi tecnici necessari; oltretutto quella di ieri era una riunione programmatica articolata seguendo un iter specifico" spiega l'assessore. 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento