Notte insonne in S. Maria: c'è un denunciato per la vetrina in frantumi

C'è almeno un presunto responsabile, già identificato e denunciato, per i fatti della scorsa notte in Santa Maria Maggiore

foto via facebook: Associazione Rinascita Torre Vanga

Ci sarebbe già almeno un responsabile per i fatti della notte appena trascorsa in piazza Santa Maria Maggiore. Il quartiere è stato teatro di gravi episodi di vandalismo e danneggiamenti. La Questura ha appena comunicato che un trentunenne tunnisino è stato denunciato per minacce e danneggiamento aggravato. Sarebbe stato lui ad aver sfondato le vetrine di un negozio di alimentari all'angolo tra via delle Orfane e via Cavour, con un "oggetto metallico",  come si legge nel comunicato, forse il  coperchio di uno dei bidoni poi usati per bloccare la strada. Sconosciute, per  ora, le ragioni del gesto anche se in molti parlano di  una maxirissa scoppiata nelle  vie attorno alla basilica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • "Dammi i soldi o ti ammazzo": preso il rapinatore e la moglie complice

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

  • Lupi sulla Marzola, i forestali confermano

Torna su
TrentoToday è in caricamento