Lavoro nero: in Trentino 376 badanti e colf da regolarizzare

Le richieste di regolarizzazione grazie alla sanatoria riguardano soprattutto i lavori domestici e l'attività di colf e badanti: 376 domande su 417 persone che hanno fatto richiesta per uscire dal lavoro nero

Sono 471 le domande di persone di nazionalità straniera che hanno fatto richiesta per uscire dal mercato del lavoro nero, come previsto dalla sanatoria nazionale, per cui sono scaduti i termini il 15 ottobre. Si tratta di lavoratori  irregolari che rappresentano poco più dell'1% del totale dei soggiornanti, che sono 38 mila e 715.  Le richieste di regolarizzazione riguardano soprattutto i lavori domestici e l'attività di colf e badanti: 376 domande su 417.  Dei richiedenti, 80 vengono dal Pakistan, 77 dall'Ucraina, 55 dal Marocco, 34 dalla Moldavia, 27 dalla Tunisia,  26 dal Senegal, 20 dal Bangladesh, 15 dal'India, 15 dalla Nigeria e 13 dall'Albania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

tabella 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Si tuffa dal pedalò e non riemerge: muore annegato a soli 21 anni

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Cade con la carrozzina nel torrente e muore

  • Bonus vacanze per chi rimane in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento