Furti in casa, le sentinelle di WhatsApp

San Lorenzo Dorsino, i residenti hanno creato la chat "Controllo del vicinato" per segnalare movimenti sospetti nella zona dopo l'ondata di furti che ha colpito le Giudicarie Esteriori. Un metodo rapido per scambiarsi informazioni ma il commissario Papaleoni rimarca "a muoversi devono essere solo le forze dell'ordine"

Una chat via WhatsApp per segnalare auto o persone sospette dopo l'ondata di furti che ha colpito le Giudicarie Esteriori. L’idea arriva da un gruppo di cittadini di Tavodo e Andogno dopo l’ondata di furti in casa frazioni di San Lorenzo Dorsino. Un'iniziativa nata in seguito ad un ciclo di incontri dedicati alla sicurezza. Il commissario Papaleoni, a cui spetta la reggenza del neonato comune di  San Lorenzo Dorsino rimarca "a muoversi devono essere solo le forze dell'ordine".




 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento