Saltano il posto di blocco: quattro motociclisti rischiano 5 anni di reclusione

Da sei mesi a cinque anni di reclusione, questa la pena prevista per il reato penale contestato a quattro vicentini in gita sulle strade della Vallarsa

L'immagine di una delle moto in fuga

Non sempre si riesce a farla franca forzando i posti di blocco. Così è stato per quattro motociclisti del vicentino, che il 1° maggio avevano deciso di fare una gita in moto sulle strade dlla Vallarsa. Sulla loro strada hannno incrociato i Carabinieri della locale stazione, che stavano eseguendo dei normali controlli in occasione della Festa dei Lavoratori.

I Carabinieri hanno intimato “l’Alt” con la paletta ed i motociclisti, dopo qualche secondo di tentennamento, hanno aperto il gas fuggendo. Inutile mettersi all’inseguimento dei centauri e aggiungere pericolo alla circolazione. L'analisi di alcune videocamere  di sorveglianza poste sulla strada ha permesso di arrivare, nel giro di poche settimane, ai fuggitivi.

I quattro motociclisti hanno ammesso le proprie responsabilità e dovranno rispondere di un reato penale che potrebbe comportare la reclusione da sei mesi a cinque anni, oltra alla sanzione amministrativa prevista da un minimo di 84 euro ad un massimo di 335 euro oltre alla decurtazione di 10 punti dalla patente.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento