Saltano il posto di blocco: quattro motociclisti rischiano 5 anni di reclusione

Da sei mesi a cinque anni di reclusione, questa la pena prevista per il reato penale contestato a quattro vicentini in gita sulle strade della Vallarsa

L'immagine di una delle moto in fuga

Non sempre si riesce a farla franca forzando i posti di blocco. Così è stato per quattro motociclisti del vicentino, che il 1° maggio avevano deciso di fare una gita in moto sulle strade dlla Vallarsa. Sulla loro strada hannno incrociato i Carabinieri della locale stazione, che stavano eseguendo dei normali controlli in occasione della Festa dei Lavoratori.

I Carabinieri hanno intimato “l’Alt” con la paletta ed i motociclisti, dopo qualche secondo di tentennamento, hanno aperto il gas fuggendo. Inutile mettersi all’inseguimento dei centauri e aggiungere pericolo alla circolazione. L'analisi di alcune videocamere  di sorveglianza poste sulla strada ha permesso di arrivare, nel giro di poche settimane, ai fuggitivi.

I quattro motociclisti hanno ammesso le proprie responsabilità e dovranno rispondere di un reato penale che potrebbe comportare la reclusione da sei mesi a cinque anni, oltra alla sanzione amministrativa prevista da un minimo di 84 euro ad un massimo di 335 euro oltre alla decurtazione di 10 punti dalla patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Torna su
TrentoToday è in caricamento