Ruba la corrente dal vicino defunto: arrestato per furto di energia

Ad accorgersene sono stati i familiari del defunto che hanno trovato la porta della cantina bloccata con la colla, attraverso un foro nel muro invece entrava un cavo alquanto sospetto. Il vicino di cantina, muratore 55enne, ora è agli arresti domiciliiari

Si sono trovati per mettere ordine tra le cose del padre, ma hanno trovato la porta della cantina chiusa con la colla. Si può immaginare lo sgomento dei familiari di un cittadino rivano, dapoco deceduto, che si erano dati appuntamento per svuotare la  cantina del suo appartamento in rione San Giacomo: la porta non si apriva, la serratura era stata riempita di colla. Accanto alla porta hanno anche notato un foro nel muro e un cavo che vi passava attraverso.

Quando hanno capito di cosa si trattasse hanno chiamato i carabinieri: a bloccare la porta è stato uno dei vicini. Avendo la cantina confinante con quella del defunto ha praticato un foro nel muro per allacciarsi al contatore elettrico, ma temendo che qualcuno potesse entrare e scoprire tutto ha bloccato la porta della cantina. Qusta la ricostruzione dei carabinieri che ieri, venerdì 1 gennaio, hanno denunciato ed arrestato l'uomo, 55enne rivano. Si  trova ora agli arresti domiciliari con l'accusa di furto, a disposizione del magistrato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Torna su
TrentoToday è in caricamento