Rissa davanti al Liceo Prati per un volantinaggio del Blocco Studentesco

La scintilla sarebbe stata una frase come "I fascisti non li vogliamo" e, a quel punto, è scattata una rissa che ha coinvolto tre studenti del Prati e quattro o cinque militanti del Blocco Studentesco in cui i tre studenti hanno avuto la peggio: 5 giorni di prognosi

Un volantinaggio davanti a scuola diventa occasione per una rissa tra studenti. È successo questa mattina davanti al Liceo Prati di Trento. Secondo quanto ricostruito fin'ora dalla Digos grazie alle diverse testimonianze raccolte, un gruppo di studenti legati al Blocco Studentesco, politicamente di estrema destra, si sono recati questa mattina davanti all'istituto scolastico di via Santa Trinità per fare un volantinaggio e distribuire materiale. A quel punto sono stati riconosciuti da uno studente, che - secondo le verifiche della Digos - sarebbe un frequentatore occasionale del Centro sociale Bruno, di schieramento politico diametralmente opposto.

La scintilla sarebbe stata una frase come "I fascisti non li vogliamo" e, a quel punto, è scattata una rissa che ha coinvolto tre studenti del Prati e quattro o cinque militanti del Blocco Studentesco in cui i tre studenti hanno avuto la peggio: sono finiti in Pronto Soccorso a farsi medicare dopo aver rimediato pugni e schiaffi, ferite guaribili con una prognosi di 5 giorni. Tutti i coinvolti saranno comunque sentiti in Questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei boschi di Pinè: cacciatore spara agli amici

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Guida Michelin 2020: ecco i ristoranti "stellati" in Trentino

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

Torna su
TrentoToday è in caricamento