Ubriachi fradici, gli urinano di fianco al bar: esasperato, spara dei colpi in aria

Il fatto a Rovereto. Che cos'è avvenuto

Sul posto i carabinieri

Prima l'alcol. Poi un diverbio e il titolare di un bar, esasperato, con la scacciacani esplode alcuni colpi in aria. Notte movimentata, l'altra sera, in un bar di Rovereto dove un 43enne, responsabile del locale, è stato deferito all'autorità giudiziaria. 

Secondo quanto riportato dai carabinieri, un gruppetto di giovani, nettalmente alticci dopo una serata alcolica, avrebbe iniziato a infastidirlo subito dopo la chiusura del bar. Uno di loro, secondo l'ammissione davanti ai militari, avrebbe addirittura iniziato a urinare su un muro limitrofo all'attività. 

Il 43enne, allora, già spossato dagli schiamazzi e dal comportamento poco educato dei ragazzi, è andato a prendere la pistola e ha sparato alcuni colpi in aria con l'intento di intimidire i giovani. 

I ragazzi sono scappati a gambe levate; poi sono andati nella locale stazione a raccontare l'accaduto. E per il 43enne è arrivata la denuncia, dopo aver raccolto tutte le testimonianze. Ora è al vaglio degli uomini dell'Arma anche la versione del titolare del bar. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Eventi

    Pasquetta nei musei e nei siti archeologici

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Cronaca

    La tuta alare non si apre, muore base jumper

  • Cronaca

    Rapina in Lung'Adige: pugni in faccia per uno smartphone

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

  • Dimostrazione a scuola con il cane antidroga, poi i carabinieri fermano un ragazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento